sommergibili italiani seconda guerra mondiale wikipedia

sommergibili italiani seconda guerra mondiale wikipedia

La missione fu rinviata e poi annullata in seguito alla perdita del da Vinci il 23 maggio 1943. A. [13], Il 14 ottobre 1943 i due sommergibili superstiti furono incorporati nella Kriegsmarine. I sommergibili italiani svolsero la prima fase del loro ciclo operativo nell'Atlantico Settentrionale e, successivamente, nella zona equatoriale. Sommergibili della II° GUERRA MONDIALE - Selezionare l'ICONA . Estratto: La classe Adua fu un tipo di sommergili costieri della Regia Marina che operarono durante la seconda guerra mondiale della Serie 600, progettata dall'ufficiale del Genio Navale Bernardis. Seconda guerra mondiale: Amazon.es: Nassigh, Riccardo: Libros en idiomas extranjeros ), e metodi più intensivi e razionali di addestramento, formazione e selezione del personale e del vitto, svolti nel corso del 1941, le prestazioni dei battelli (inizialmente poco esaltanti) migliorarono. Il 10 giugno 1940 Mussolini annunciò all'Italia l'ingresso nella Seconda guerra mondiale: ecco le forze di cui disponevano l'esercito, l'aviazione e la marina. 77 relazioni. Nel corso del conflitto, tra il 1941 ed il 1942, ripararono a Bordeaux anche numerosi violatori di blocco italiani: dalla Spagna la nave cisterna Clizia ed i piroscafi Capo Lena, Drepanum e Fidelitas, dalle Canarie i piroscafi Atlanta ed Ida, dal Brasile i piroscafi XXIV Maggio, Africana e Monbaldo e la motonave Himalaya (proveniente dall'Eritrea) e dal Giappone le motonavi Cortellazzo, Fusijama (proveniente dalla Thailandia) e Pietro Orseolo; si trasferirono inoltre da Bordeaux a Saint Nazaire, dov'erano arrivate in un primo momento, anche le navi cisterna Burano, Frisco e Todaro. Reading Time: 7 minutes . I sommergibili ebbero un ruolo importante nel tentativo da parte della Germania, e in modo più limitato anche dell'Austria, di … Una porta del bacino fu distrutta e cinque sottomarini colpiti[26]. L'organizzazione Todt comincia la costruzione nel settembre 1941 sul bacino nº 2 di Bacalan. Storia. Patris): Sardegna, Emanuele Filiberto, Ammiraglio di Saint Bon; Incrociatori: Carlo Alberto, Marco Polo, Etruria Alla flottiglia sono distaccati la maggior parte degli U-boot oceanici, che hanno operato nel sud Atlantico e nell'oceano Indiano. I Sommergibili Italiani della II Guerra Mondiale. Sommergibili della II° GUERRA MONDIALE - Selezionare l'ICONA . Taranto, 17 settembre 1939: il varo del "Smg. B. C. D. E. F. G. I-J-L. M. N. O. P . Una stele è eretta vicino alla struttura per ricordare il ruolo dei repubblicani spagnoli. Successivamente, furono integrati nella flotta altri quattro sommergibili (due soli dei quali, tuttavia, operarono per Betasom, mentre gli altri due rientrarono in Mediterraneo dopo alcuni lavori), provenienti dall'Africa Orientale Italiana. La base sous-marine de Bordeaux : histoire, description détaillée, photos... Histoire de la base Sous-Marine de Bordeaux-Bacalan, History of the Bordeaux submarine base plus construction details, Amministrazione militare tedesca della Francia, voci di architetture militari presenti su Wikipedia, 1ª Divisione Atlantica Fucilieri di Marina, Militärverwaltung in Belgien und Nordfrankreich, I Primi 50 Sommergibili Più "vittoriosi" Wwii - Betasom - XI Gruppo Sommergibili Atlantici, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=BETASOM&oldid=118340208, Template Webarchive - collegamenti all'Internet Archive, Voci con modulo citazione e parametro pagine, Errori del modulo citazione - citazioni con parametri ridondanti, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, abbandonata come base navale, parzialmente utilizzata come spazio per esposizioni, si, la parte utilizzata come spazio per esposizioni, fonti: bibliografia e collegamenti esterni. Cento sommergibili non sono tornati, di Teucle Meneghini - C.E.N., Roma 1980. Il resto degli uomini (circa 200) agli ordini del Fregattenkapitän Klaus Scholtz tenta di rientrare per via terrestre in Germania, ma si ritrova l'11 settembre 1944 catturato dalle forze statunitensi. Cinquanta specialisti rientrarono in Italia e furono incorporati nella Xª Flottiglia MAS.[14]. EUR 13,30. Il passaggio non fu esente da difficoltà, anche a causa delle correnti marine, ma avvenne senza incidenti. Pagine nella categoria "Navi affondate da sommergibili tedeschi nella seconda guerra mondiale" Questa categoria contiene le 35 pagine indicate di seguito, su un totale di 35. La base rimane un importante vestigio della seconda guerra mondiale. Puoi scaricarlo dal nostro sito web piccoloatlantedellacorruzione.it in qualsiasi formato a … Creata a Bordeaux il 15 ottobre 1942 come "flottiglia di combattimento" (in tedesco Frontflottille), essa fu posta sotto il comando del Korvettenkapitän Klaus Scholz. Mezzi per navigare in fondo al mare I sommergibili sono imbarcazioni molto particolari: oltre a navigare in superficie sono in grado di immergersi e muoversi a grandi profondità. Sommergibili italiani in Atlantico e Mediterraneo Alcune immagini di sommergibili italiani della seconda guerra mondiale. Sommergibili, siluri umani, uomini gamma, mezzi d'assalto, mas sono su eBay Confronta prezzi e caratteristiche di prodotti nuovi e usati Molti articoli con consegna gratis! Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 29 giu 2019 alle 01:14. Ognuno è separato da un muro spesso da 5 a 6 metri e chiuso con delle porte blindate per proteggerlo dalle esplosioni di bombe. Scheda tecnica e storia delle principali navi da guerra impiegate dalla Regia Marina Militare Italiana nel corso della Seconda Guerra Mondiale. This work is on 2 lists. I quattro sommergibili erano: Questi battelli raggiunsero BETASOM circumnavigando l'Africa con l'ausilio della nave cisterna tedesca Nordmark, che si occupò del rifornimento in alto mare delle quattro unità (il Perla, sommergibile di piccola crociera, necessitò anche di un altro rifornimento, da parte della nave corsara tedesca Atlantis)[5]. Sottomarini Romeni durante la seconda guerra mondiale. I Sommergibili Italiani Nel Secondo Conflitto Mondiale. Are you sure you want to remove Sommergibili della seconda guerra mondiale from this list? Abbiamo conservato per te il libro L' eroismo dei marinai italiani nella seconda guerra mondiale. Da gennaio ad agosto 1944, ci furono più di 13 raid anglo-americani sulla base sottomarina e l'aeroporto di Mérignac, ma senza grandi successi. Unterseebootsflottille era la 12ª flottiglia di U-boot tedeschi della Kriegsmarine durante la seconda guerra mondiale, basata a Bordeaux, fu attiva dal 1942 al 1944. Squali d'acciaio, di Goly Maioli - Fratelli Melita Editori, La Spezia 1988 Sommergibili italiani in Atlantico e Mediterraneo Alcune immagini di sommergibili italiani della seconda guerra mondiale. Durante il mese di agosto 1944, ma maggior parte degli U-boot hanno abbandonato la base di Bordeaux per Flensbourg. La flottiglia ha ricevuto durante la sua vita operativa 46 U-boot: U-Boot Tipo VII, U-Boot Tipo IX, U-Boot Tipo X e U-Boot Tipo XIV : I sommergibili italiani seguenti furono catturati dopo la capitolazione italiana del settembre 1943 e furono assegnati alla 12ª flottiglia: La base rimane un importante vestigio della seconda guerra mondiale. Nel luglio-agosto 1941, a causa dell'andamento negativo della guerra nel Mediterraneo, fu ordinato il rientro di una decina di battelli (Perla, Guglielmotti, Brin, Argo, Velella, Dandolo, Emo, Otaria, Mocenigo, Veniero e Glauco). La Serie 600 evoluzione della Classe Squalo fu la classe pi numerosa di sommergibili italiani, con ben … Il Cagni, che era in missione, accettò l'armistizio e si recò nel porto alleato di Durban, dove fu ricevuto con l'onore delle armi. Furono assegnati a BETASOM 35 ufficiali, compresi 3 ufficiali dell'esercito per i reparti del battaglione San Marco e 426 militari del corpo degli equipaggi della Regia Marina. La categoria raccoglie voci inerenti a classi di sommergibili, mezzo navale con capacità di operare anche in immersione, che hanno prestato servizio durante la seconda guerra mondiale. Da Visitatore seicolpi, 19 Luglio, 2008 in Sommergibili ed Incursori. Le prove ottennero risultati apprezzabili,[9] nel corso delle quali il da Vinci, in immersione a circa 12 metri, rilasciava il piccolo CA per poi recuperarlo. Esegui il download di questa immagine stock: Durante la Seconda Guerra Mondiale sommergibile italiano a Bordeaux - base di betasom a Bordeaux , Francia - R25X2A dalla libreria Alamy di milioni di fotografie, illustrazioni e vettoriali stock ad alta risoluzione. Il primo U-boot tedesco che arriva alla base sottomarina di Bordeaux è l'U-178 (U-Boot Tipo IX), il 9 gennaio 1943. La base fu ufficialmente inaugurata il 30 agosto 1940 con l'arrivo dell'ammiraglio Angelo Parona. Nel corso della Seconda Guerra Mondiale la Marina Militare Italiana fu presente, anche se in misura molto ridotta, nelle lontane acque dell’Oceano Indiano e del Pacifico. Esegui il download di questa immagine stock: Durante la Seconda Guerra Mondiale sommergibile italiano a Bordeaux - base di betasom a Bordeaux , Francia - R25WM0 dalla libreria Alamy di milioni di fotografie, illustrazioni e vettoriali stock ad alta risoluzione. Considerando tutta la II G.M. Gli ultimi due sottomarini a lasciare Bordeaux sono l'U-534 e l'U-857, il 25 agosto 1944. È presente anche una Categoria:Classi di sottomarini della seconda guerra mondiale, per le voci sui sottomarini, mezzi concepiti … Categoria:Classi di sommergibili della seconda guerra mondiale è disponibile in altre 19 lingue. R. S. T. U. V. Z . Gli equipaggi degli altri due sommergibili optarono per l'adesione alla RSI,[12] e i due sommergibili operarono per breve tempo sotto le bandiere repubblichiine e la base assunse la nuova denominazione di «Base atlantica dell'Italia repubblicana"». sommergibili italiani della seconda guerra mondiale - Italian submarines of World War II Da Wikipedia, l'enciclopedia libera Il sommergibile flotta italiana della seconda guerra mondiale è stato uno dei più grandi al mondo in quel momento, secondo solo a quello dell'Unione Sovietica. La base era anche una delle cinque basi navali di U-Boot della Kriegsmarine in Francia durante la seconda guerra mondiale[1]. Il 28 agosto 1944, Bordeaux e il porto sono evacuati dai Tedeschi. sottomarini italiani seconda guerra mondiale; Posted by ‐ Under: Offerte. La categoria raccoglie voci inerenti a classi di sommergibili, mezzo navale con capacità di operare anche in immersione, che hanno prestato servizio durante la seconda guerra mondiale. Sommergibili In Guerra Accedi per poterlo seguire . guerra mondiale, Seconda Conflitto nel quale furono coinvolti quasi tutti i paesi del mondo, combattuto dal 1939 al 1945. Le migliori offerte per L'eroismo dei marinai italiani nella seconda guerra mondiale. La strategia sarebbe stata impostata insieme all'alleato tedesco, ma dal punto di vista tattico e disciplinare i vari battelli avrebbero operato sotto la responsabilità dei rispettivi comandi[3]. voci di classi di sommergibili presenti su Wikipedia: I sommergibili da trasporto classe R furono progettati dall'ingegner Virginio Cavallini nel 1943 per trasportare materiali di impiego bellico in Italia dal Giappone. Il sommergibile avrebbe dovuto trasportare fino alla foce dell'Hudson un piccolo sommergibile tascabile Classe CA (fu inviato via treno a Bordeaux, per l'operazione, il CA 2) in un apposito «pozzo» di circa 10 metri ricavato al posto del cannone prodiero. 11-ago-2013 - Sottomarini Oggi è il più completo sito sui sottomarini e sommergibili militari nucleari e convenzionali: tecnica, storia, multimedia, documenti e forum Storia dei sommergibili italiani della Regia Marina nella seconda guerra mondiale nei vari teatri bellici. 10 giugno 1940: l'Italia dichiara guerra alla … Indice, questo, dei numerosi limiti tecnologici (ed in parte anche operativi ed addestrativi perduranti) dei sommergibili italiani. sottomarini italiani seconda guerra mondiale. Questa categoria contiene le 67 pagine indicate di seguito, su un totale di 67. Scheda tecnica e storia delle principali navi da guerra impiegate dalla Regia Marina Militare Italiana nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Torna a Categoria:Classi di sommergibili della seconda guerra mondiale. L'altezza era di 11,4 metri[23] e il pescaggio di 9 metri (con un marnage di 1,5 metri[23]). In difetto, si contravverrà alle leggi sul diritto morale … Fino ad attestarsi tra il 1942-1943 ad un valore del battello italiano rispetto a quello tedesco sul medesimo fronte pari al 59%; ovvero due battelli italiani in media riuscivano ad affondare più naviglio di un singolo battello tedesco. Questo perché Hitler temeva che, in caso di impiego dell'aviazione tedesca in Africa Settentrionale, una richiesta simile di comando unificato avrebbe portato gli aviatori germanici sotto il comando italiano[4]. Dall'altro lato della linea ferroviaria, la struttura ospitava, su diversi piani, atelier, luoghi di stoccaggio, uffici, spazi comuni e un'infermeria. Grupsom - Sommergibili Mediterranei Grupsom - Sommergibili Mediterranei In vista dell'imminente caduta dell'Eritrea (che ospitava l'importante base navale di Massaua) si decise, infatti, di evacuare tutto ciò che rimaneva della componente subacquea della marina “coloniale”, in modo da non farla cadere in mani inglesi. La sorveglianza interna era affidata a reparti dei carabinieri[5], mentre il presidio della base era affidato ad un battaglione del Reggimento San Marco. È presente anche una Categoria:Classi di sottomarini della seconda guerra mondiale, per le voci sui sottomarini, mezzi concepiti per operare prevalentemente in immersione. Dalle Canarie raggiunse Bordeaux, nell'ottobre 1940, anche il piropeschereccio Balena, che venne impiegato per pescare il pesce necessario al personale della base sommergibilistica. Attualmente la base ospita uno spazio culturale. A partire dal 1943, alcuni sottomarini italiani vennero utilizzati per operazioni di trasporto di materie prime dall'Europa al Giappone. In quanto a concetti operativi, a… Secondo molti storici la Prima e la Seconda Guerra Mondiale sono lo stesso conflitto con una soluzione di continuità: tale concetto è a maggior ragione valido per la prima e la seconda battaglia dell’Atlantico. Reasonator; PetScan; Scholia; Statistics; OpenStreetMap; Locator tool; Search depicted; Subcategories. Classi di sommergibili della seconda guerra mondiale: Classe Serie 600 - Adua, Classe Serie 600 - Perla, Classe Serie 600 - Sirena [Fonte Wikipedia] on Amazon.com.au. La storia della flottiglia prende fine nell'agosto 1944, con la sua dissoluzione. 17-ott-2020 - Esplora la bacheca "Sommergibili" di george su Pinterest. In totale, la forza del personale militare e civile assegnato ai servizi della base assommava a circa 800 uomini, compresa la compagnia mitraglieri del battaglione San Marco di 225 uomini addetta alla vigilanza interna della base, mentre esternamente la vigilanza era di pertinenza tedesca. B Biber Submarines‎ (1 C, 1 P, 12 F) … A partire dal 1943, con l'aumentata autonomia dei bombardieri alleati e ugualmente delle bombe diventate più potenti, i tedeschi decisero di rinforzare ancora il tetto posandoci sopra una struttura detta Fangrost[22]. Nella Seconda Guerra Mondiale una simile distinzione non aveva senso e i due termini venivano usati come sinonimi, una consuetudine ancora oggi esistente nella parlata comune. La Regia Marina all'entrata in guerra dell'Italia, il 10 giugno 1940, era per numero di unità e dislocamento in tonnellate di navi da guerra la quinta marina del mondo, con una grande flotta di sommergibili seconda solo all'Unione Sovietica, che però era composta da unità di varia data e la ripartiva su più mari (Oceano Pacifico, Mare Baltico e Mar Nero). Per raggiungere l'Atlantico, tutti i sottomarini italiani furono costretti ad attraversare lo stretto di Gibilterra, dov'è tuttora situata una grande base navale della Royal Navy. La costruzione durerà 22 mesi[22] e sotto la supervisione, come per le altre basi sottomarine tedesche, di Andreas Wagner[23]. Inizialmente, in previsione dell'entrata in guerra del Brasile, si era ipotizzato il forzamento del porto di Rio de Janeiro, impiegando il sommergibile Leonardo da Vinci comandato da Gianfranco Gazzana Priaroggia come mezzo avvicinatore. Messaggi raccomandati. sottomarini italiani seconda guerra mondiale; Posted by ‐ Under: Offerte. Fu una guerra totale sotto diversi aspetti: geografico, … Il comandante della base Romolo Polacchini aveva già ipotizzato da tempo un attacco contro un porto americano. Esegui il download di questa immagine stock: Durante la Seconda Guerra Mondiale sommergibile italiano a Bordeaux - base di betasom a Bordeaux , Francia - R25X01 dalla libreria Alamy di milioni di fotografie, illustrazioni e vettoriali stock ad alta risoluzione. Ma questo "reticolo" non era stato ancora completato ad agosto 1944. I primi sommergibili moderni iniziarono a solcare i mari all’inizio del 20° secolo, ma l’idea di base risale addirittura al 16° secolo. Il luogo prescelto per la sede delle operazioni fu la città di Bordeaux[2], dove fu costruita una base navale a cui fu assegnato il nome in codice di BETASOM. ARGOMENTO: STORIA NAVALE PERIODO: XX SECOLO AREA: OCEANO ATLANTICO parole chiave: Sommergibili . Al momento dell'armistizio presso la base navale di Betasom, comandata dal capitano di vascello Enzo Grossi, che aderì alla Repubblica Sociale Italiana, erano distaccati tre sommergibili oceanici, l'Ammiraglio Cagni, il Giuseppe Finzi e l'Alpino Bagnolini. Il trattato di Versailles, firmato alla fine della Prima Guerra Mondiale, non consentiva alla marina militare tedesca di avere sommergibili. U-Boot è il termine tedesco per indicare genericamente sommergibili, ed è l'abbreviazione di Unterseeboot, letteralmente "battello sottomarino". B. C. D. E. F. G. I-J-L. M. N. O. P . Questa fu l’ultima comunicazione del sommergibile. L'insieme era coperto da un primo tetto in calcestruzzo armato da 3,5 metri di spessore. Si tratta di una serie di travi in calcestruzzo da 32 tonnellate poste parallelamente, distanziate da 5 a 6 metri e ricoperte da altre travi più piccole poste perpendicolarmente alle prima. Questo fu ricoperto da un secondo tetto di 2,1 metri di spessore. In seguito si decise invece di utilizzare il Leonardo da Vinci per un progetto ben più ambizioso, l'attacco al porto di New York. Elenco di tutti i Sommergibili Italiani persi in combattimento Schede storiche dei principali battelli della II Guerra Mondiale 1945-2021 : La storia dei Sommergibili italiani dal dopoguerra ai giorni nostri "Memorie" - Storie di sommergibilisti FIle audio, testo e spartito della famosa Canzone dei Sommergibilisti Elenco … Dal 1940 al 1943 le acque dell'Atlantico furono il teatro di una delle battaglie più lunghe e sanguinose della Seconda guerra mondiale, che vide scontrarsi gli U-boote tedeschi con la flotta e l'aviazione alleate. [8][9] Il sottotenente di vascello Eugenio Massano fu inviato appositamente a Bordeaux dal comandante della Xª Flottiglia MAS Junio Valerio Borghese[9] dove avrebbe dovuto guidare il piccolo Classe CA; il mini-sommergibile, con a bordo alcuni «uomini gamma» (sommozzatori d'assalto) e 28 cariche esplosive da 20 a 100 kg, si sarebbe portato nel porto per minare delle navi. Il porto di Bordeaux e le sue dipendenze (Le Verdon, Ambès, Bassens, Pauillac) ospitavano ugualmente una flottiglia di una ventina di pattugliatori, di una quindicina di dragamine e qualche cacciatorpediniere incaricati di assicurare la protezione dei sottomarini al loro arrivo e alla loro partenza. Il Saukko lancia un singolo siluro senza successo, ma deve poi ritirarsi perché è attaccato con cariche di profondità che non causano danno. La Serie 600 evoluzione della Classe Squalo fu la classe pi numerosa di sommergibili italiani, con ben … Il Bagnolini, che imbarcava personale misto italo-tedesco, fu utilizzato per missioni di trasporto di materie prime con il Giappone e fu affondato nei pressi del Capo di Buona Speranza l'11 marzo 1944. sono su eBay Confronta prezzi e caratteristiche di prodotti nuovi e usati Molti articoli con consegna gratis! Sommergibili italiani in Atlantico e Mediterraneo Alcune immagini di sommergibili italiani della seconda guerra mondiale. Considerando tutta la II G.M. This category has the following 26 subcategories, out of 26 total. Seguaci 0. SECONDA GUERRA MONDIALE Australia Tojo Togo Timor sommergibile strategia inglese. . A condurre l’attacco che affondò il miglior sommergibile italiano e miglior sommergibile non tedesco nella seconda guerra mondiale, con all’attivo ben 17 navi affondate per un totale di 120.243 tonnellate di stazza lorda fu la fregata britannica HMS Ness. la Gran Bretagna affondò 1.524.000 tonnellate mercantili, impiegando 215 sommergibili di cui ne furono persi in combattimento e per incidenti 75 (30 negli oceani e 45 in Mediterraneo) con 3142 caduti e 359 prigionieri (dati da “I Sommergibili della Seconda Guerra Mondiale – … La scelta dei mezzi destinati a BETASOM coinvolse quindi solo queste unità. Solo la Pietro Orseolo riuscì in tale missione, arrivando in Giappone e rientrando a Bordeaux, seppure danneggiata, con 6800 tonnellate di materie prime (in particolare gomma naturale), mentre la Cortellazzo fu costretta ad autoaffondarsi poco dopo la partenza, l'Himalaya dovette cancellare due tentativi di forzamento del blocco e la Fusijama non lasciò mai più Bordeaux. Nuovo. ... L'eroismo dei marinai italiani nella seconda guerra mondiale. Wikipedia: Instance of: Wikimedia category: Category combines topics: submarine (unknown data type: wikibase-property) Category contains: submarine: Authority control Q7034278. Guerra negli abissi: I sommergibili italiani nel Secondo conflitto mondiale 1939-1945. Salva ricerca. In realtà il recupero era un'ipotesi molto remota e si era già previsto che i membri del Gruppo Gamma avrebbero dovuto distruggere il mezzo al termine dell'operazione per poi raggiungere la terraferma.[11]. BETASOM era l'acronimo di Bordeaux Sommergibile (ottenuto dall'unione della prima lettera della parola «Bordeaux» -espressa con il nome della lettera dell'alfabeto greco equivalente dal punto di vista fonetico («beta»)- e la prima sillaba della parola «sommergibile»), la base navale dei sottomarini della Regia Marina a Bordeaux (costa atlantica meridionale francese) durante la seconda guerra mondiale. sottomarini italiani seconda guerra mondiale. Informazioni sul venditore | Contattare il venditore 8. Nel Baltico, la forza subacquea sovietica poteva allineare, allo scoppio delle ostilità, 34 sommergibili pronti all'impiego e un'altra aliquota di battelli che, dopo una serie … A. 3 Luglio 1941 L’unica azione di rilievo: pattugliando davanti all’isola di Someri, avvista un paio di caccia-sommergibili sovietici (probabilmente tipo MO-4).

Offerte Hotel 5 Stelle Firenze, Saw 7 Streaming Ita Film Senza Limiti, Treno Lecce - Milano Intercity Notte, Siviglia Calcio Rosa, Quanto Costa Un Pianoforte Usato, Orari Biglietteria Rt Sanremo,

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento e per migliorare la vostra esperienza. Proseguendo la navigazione o cliccando su Informativa estesa sull'uso dei cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi