da rifugio re alberto a rifugio antermoia

da rifugio re alberto a rifugio antermoia

Bellissima escursione nel Gruppo del Catinaccio con partenza da Pera di Fassa. Giro scialpinistico del Catinaccio d'Antermoia - 2 giorni, Via ferrata Catinaccio d'Antermoia - lato est, Rifugio Alpe di Tires (sent. n. 584 e 541 - Passo delle Cigolade) ore 3,30; Rifugio Re Alberto 1° (sent. Il rifugio è stato completamente rinnovato nelle due ultime stagioni estive: ricostruito più grande per avere servizi adeguati alle esigenze dei frequentatori attuali, ma mantenendo il rustico muro di sasso esterno e le caratteristiche dei rifugi SAT.Attualmente dispone di 62 posti letto. Da Pera di Fassa si prende l’impianto di risalita fino a Pian Pecei. D-7260-catinaccio-da-rifugio-gardeccia-huette.jpg Anche se l’idea di fermarsi a prendere il sole sui prati attorno al rifugio è davvero molto invitante, proseguiamo il cammino verso il … Da qui si segue per poche decine di metri il sentiero 584; al bivio con il sentiero 542 (ben segnalato) per il rifugio Re Alberto I° si gira a sinistra e si inizia subito a salire lungo il ripido canalone roccioso, attrezzato in alcuni tratti per facilitare il cammino. La prima costruzione fu fatta in valle, smontata e portata in quota in spalla per poi rimontarla. Nova Levante/Welchsnofen: si prendono la Cabinovia Nova Levante e la seggiovia re Laurino fino al rifugio Fronza alle Coronelle. Dal Rifugio Antermoia m. 2497 si scende sul sent. Pera di Fassa: con le seggiovie Vajolet 1,Vajolet 2 e Pian Pecei e proseguendo per il sentiero nel bosco (30 min. E' il 14 luglio 2015. Un'atmosfera unica, fatta di silenzi, di pace, di albe e tramonti mozzafiato! Trekking al Rifugio Antermoia da Fontanazzo. 546, 1 ora circa) e da qui, con una deviazione a sinistra (sent. Il sentiero è mediamente facile e presenta poche difficoltà fino a questo punto. n. 542 e 584) ore 1,00, Rifugio Bergamo (sent. Dal rifugio si prende il sentiro n° 584 che porta al rifugio Passo Principe (un'ora) poi si continua sempre sul sentiro 584 per raggiungere il Passo d’Antermoia e proseguire poi per il rifugio Antermoia. n. 542 e 584) ore 3,30, Rifugio Val di Dona (sent. n. 542) minuti 50, Rifugio Passo Santner (sent. Torri del Vajolet: escursione al rifugio Re Alberto, Gardeccia e Preuss posted by Andrea Pizzato on agosto 06, 2019 4 comments Una delle escursioni più belle da fare sulle Dolomiti e in Val di Fassa è quella che conduce alle Torri del Vajolet passando per i rifugi Gardeccia, Vajolet e Re Alberto. Partendo dal rifugio Gardeccia, la prima metà del cammino (sentiero n. 546) si snoda su una comoda strada sterrata fino al rifugio Vajolet (mt 2243) – 1 ora circa. Da Pera di Fassa si prende l’impianto di risalita fino a Pian Pacei. La Val di Dona e la spettacolare conca del rifugio vi condurranno in uno dei luoghi più incantevoli delle Dolomiti: il cuore del Catinaccio. Dal Passo Principe si può proseguire verso il Passo Antermoia (2.770 m). Si prosegue in salita al centro del vallone esposto a sud con segnavia 584 che culmina al Passo del Principe dove è situato il rifugio. Arrivare al rifugio Re Alberto 1° partendo dalla località Gardeccia è una stupenda gita di una giornata al cospetto delle cime più famose delle Dolomiti. Scopri il fascino del Rifugio Antermoia, il paradiso nelle Dolomiti di Fassa. Si prosegue in salita al centro del vallone esposto a sud con segnavia 584 che culmina al Passo del Principe dove è situato il rifugio. n. 583- Passo Lausa e Passo delle Scalette) ore 3,30, Rifugio Ciampedie e Cabinovia Catinaccio Vigo di Fassa (sent. Il tempo di percorrenza è di ore 2,30, difficoltà medio facile. Questo altopiano da Vigo di Fassa con la funivia Catinaccio-Rosengarten è raggiungibile in pochi minuti. n. 542, 584, 554 - Passo Molignon) ore 4,00, Rifugio Alpe di Tires (sent. Il sentiero è mediamente facile e presenta poche difficoltà fino a questo punto. Rifugio Alpe di Tires Rifugio Antermoia Rifugio Bergamo Rifugio Bolzano Rifugio Dona Rifugio Fronza alle Coronelle Rifugio Gardeccia Rifugio Micheluzzi Rifugio Monte Cavone-Tschafon Rifugio Passo Principe Rifugio Passo Santner Rifugio Preuss Rifugio Re Alberto I° Rifugio Roda di Vael Rifugio Stella Alpina Spiz Piaz Rifugio Vajolet Dal rifugio Micheluzzi si prosegue lungo la val Duron fino a trovare sulla sinistra le indicazioni per il rifugio Antermoia, da qui inizia la salita passando per il passo delle Ciarejoles prima e per il passo di Dona poi fino a raggiungere il rifugio Antermoia e il lago Antermoia. - Da Campitello di Fassa, possibilità di servizio navetta per il rifugio Micheluzzi attraverso la Val Duron. n°580 che porta al Passo di Dona che costeggia le pareti del Sasso di Dona.In prossimità al Passo si piega a destra, seguendo evidenti tracce di sentiero, che portano sul dorso del Mantello, la cui cima è un obliquo prato dal quale si ha una veduta mozzafiato su: Sassolungo, Sella, Pelmo, Civetta, Marmolada e Pale di S. Martino. Posizione nei pressi del lago d'Antermoia. Dal centro dell’abitato si segue per circa m. 500 la statale per Campitello sino ad un antico capitello a sinistra della strada. 5 set 2015 - Uno degli scatti più belli relativi al lago di Antermoia.Si parte da Campitello di Fassa (1414 m), per raggiungere il rifugio di Antermoia. Costruito nel lontano 1929 e ristrutturato più volte, il rifugio accoglie alpinisti scalatori, escursionisti e veri appassionati da tutto il mondo, in un ambiente amichevole e familiare. n. 542, 584, 580 e 577) ore 5,00, Rifugio Micheluzzi (sent. Dal Rifugio Re Alberto I° o dal rifugio Passo Santner si ha una stupenda vista sulle sei Torri del Vajolet. n. 580) ore 1,00, Rifugio Passo Principe (sent. Il Rifugio Re Alberto 1° è situato nel cuore del Catinaccio, fra la Val di Fassa e il sudtirolo, in una conca, quella del Gartl, circondata da immense bastionate rocciose come la Croda di Re Laurino, la parete nord del Catinaccio e le celebri Torri del Vajolet. n. 584) ore 1,30, Rifugio Bergamo (sent. Sentiero n.546 e n.584. Il rifugio Passo Principe fu costruito nel 1952 da Francesco Kofler nel 1952. Attendiamo circa un'ora per prendere la navetta, già era presente una fila consistente….il costo del biglietto è … Il sentiero n.578 arriva a Ciamp de Grevena, Passo delle Ciaregoles e poi seguendo il sentiero n.580 si arriva al Passo Dona ed in breve al rifugio Antermoia, tempo medio circa 3 ore. - Da Pera, attraverso la valle del Vajolet, località Gardeccia-rifugio Vaiolet-Passo Principe-Passo Antermoia-lago e rifugio Antermoia. Dal Passo Principe si può proseguire verso il Passo Antermoia (2.770 m). Rifugio Alpe di Tires Rifugio Antermoia Rifugio Bergamo Rifugio Bolzano Rifugio Dona Rifugio Fronza alle Coronelle Rifugio Gardeccia Rifugio Micheluzzi Rifugio Monte Cavone-Tschafon Rifugio Passo Principe Rifugio Passo Santner Rifugio Preuss Rifugio Re Alberto I° Rifugio Roda di Vael Rifugio Stella Alpina Spiz Piaz Rifugio Vajolet Al cospetto di famose vie d'arrampicata e delle famose Torri del Vajolet. Rifugio Antermoia nel cuore del Catinaccio - Rosengarten. 2. con normale camminata escursionistica medio-facile dal Passo delle Coronelle (sentieri n.550-541-542, 3 ore circa), Salita alle Torri del Vajolet - Rifugio Re Alberto 1° - Passo Santner, Salita dalla località Gardeccia al Re Alberto 1°, Seggiovia Pian Pecei-Pera di Fassa (sent. Trekking al Rifugio Antermoia da Fontanazzo. La Val di Dona e la spettacolare conca del rifugio vi condurranno in uno dei luoghi più incantevoli delle Dolomiti: il cuore del Catinaccio. Da qui parte anche l’impegnativo sentiero 542 che conduce sino alle world-famous Torri del Vajolet ed al celebratissimo Rifugio Re Alberto (m. 2621): data però la sua difficoltà, non è consigliato raggiungerlo con bimbi piccoli, dato che vi sono parecchi tratti con cordini (che facilitano il transito). Per il ritorno si può procedere per la stessa strada fatta all'andata. Una facile camminata in mezzo al bosco che può fare chiunque è raggiungere il rifugio Gardeccia dall’arrivo della funivia che sale da Vigo di Fassa al Ciampedie. Così facendo si risparmiano 500 m di dislivello. L'accesso più consigliato è da Campitello di Fassa per la Val Duron. Il sentiero dal rifugio Vajolet al rifugio Re Alberto è per esperti (EE) in quanto molto ripido, sono presenti anche dei … - Da Campestrin, o da Fontanazzo m. 1375, per la Valle di Dona sentiero n.577 e n.580 ore 4 facile. - Dall’Alpe di Siusi attraverso il Passo Tires m. 2441, il Passo Duròn m. 2168, il Passo delle Ciaregole m. 2282 ed il Passo di Dona m. 2516 sentiero n.2 (sul versante dell’Alpe di Siusi ) poi (n.4 – n.594 ) n.532 – n.555 – n.578 – 580 ore 6. Tempo medio circa 4 ore. - Da Mazzin, m. 1372, per la Valle Udai  sentiero n.580 ore 3.30 facile. Dal rifugio Micheluzzi si prosegue lungo la val Duron fino a trovare sulla sinistra le indicazioni per il rifugio Antermoia, da qui inizia la salita passando per il passo delle Ciarejoles prima e per il passo di Dona poi fino a raggiungere il rifugio Antermoia e il lago Antermoia. Dal Rifugio in poco si arriva al Passo di Dona e lasciato dietro di noi il paesaggio lunare caratteristico del Catinaccio davanti a noi si staglia la verde testata della della Val di Dona e … Il Rifugio Re Alberto 1° è situato nel cuore del Catinaccio, fra la Val di Fassa e il sudtirolo, in una conca, quella del Gartl, circondata da immense bastionate rocciose come la Croda di Re Laurino, la parete nord del Catinaccio e le celebri Torri del Vajolet. Nulla di complicato, ma è necessario non soffrire di vertigini…. Dal lato Altoatesino: Da Nova Levante/Welchsnofen: si prendono la Cabinovia Nova Levante e la seggiovia re Laurino fino al rifugio Fronza alle Coronelle. Ammirare con il naso all'insù le guglie del leggendario “giardino di Re Laurino” è uno spettacolo indimenticabile! Scopri il fascino del Rifugio Antermoia, il paradiso nelle Dolomiti di Fassa. n. 584, 546 e 540) ore 4,00. Seguendo il sentiero n. 540 si giunge alla conca di Gardeccia, si prosegue su larga mulattiera (n. 546) che porta ai rifugi Preuss e Vajolet. Percorsi trekking Catinaccio Val di Fassa Trentino Dolomiti - Itinerario Gardeccia Passo Principe Rifugio Antermoia Val Duron Campitello. Dal rifugio Re Alberto con soli altri 100 metri di dislivello si può raggiungere il rifugio Passo Satner. n. 542, 541 e 550 dal Passo Coronelle) ore 2,30. Il Gruppo del Catinaccio è sicuramente uno dei più belli delle Dolomiti, dove in ogni angolo si nasconde una perla di bellezza. n. 542, 546 e 540) ore 1,50, Cabinovia Catinaccio-Vigo di Fassa (sent. Punto di partenza dell'escursione è il rifugio Ciampedie sull'altopiano di Ciampedie (1.997 mt). Dalla località Gardeccia si prosegue fino al rifugio Vajolet (sentiero n.546, 1 ora circa) e da qui, con una deviazione a sinistra (sentiero n.542, 50 minuti), si sale fino al rifugio Re Alberto 1°. Rifugio Re Alberto 1° (sent. n. 584 e 542) ore 1,40; Rifugio Gardeccia e Stella Alpina Spiz Piaz (sent. Si segue il sentiero n° 540, che in circa 45 minuti di passeggiata in mezzo al bosco lungo la Valle di Vajolet conduce al rifugio Gardeccia. Il sentiero n.578 arriva a Ciamp de Grevena, Passo delle Ciaregoles e poi seguendo il sentiero n.580 si arriva al Passo Dona ed in breve al rifugio Antermoia, tempo medio circa 3 ore. - Da Pera, attraverso la valle del Vajolet, località Gardeccia-rifugio Vaiolet-Passo Principe-Passo Antermoia-lago e rifugio Antermoia. Dal rifugio pare di poter toccare con mano la torre Delago, Stabeler e Winkler, chiamate così dal nome del loro primo scalatore. Il rifugio re Alberto 1°è situato nel cuore del Catinaccio, al confine con la Val di Fassa ma ancora sul terreno del Sudtirolo, nel comune di Tires/Tiers, in una conca, quella del “Gartl”, circondata da immense bastionate dolomitiche In funivia da Vigo si sale al Ciampedìe. - Da Tires, passando per S. Cipriano ed attraversando la Valle del Ciamin. n. 542 e 546) ore 1,30, Rifugio Fronza alle Coronelle e seggiovia Laurin-Passo Nigra (sent. Sua maestà, l’Antermoia. Traccia sentiero KML, info utili, rifugi e impianti aperti, difficoltà, tempi, dislivello, lunghezza del percorso. n. 584 e 542) ore 4,00; Rifugio Passo Santner (sent. n. 584, 546 e 540) ore 4,00, Seggiovia Pian Pecei (sent. 546, 1 ora circa) e da qui, con una deviazione a sinistra (sent. Vigo di Fassa: con la funivia Catinaccio e poi per il sentiero n.540 (30 min. n. 584 e 542) ore 4,00, Rifugio Passo Santner (sent. Ambiente dolomitico incastonato fra le guglie e accesibile a tutti. Dal lato Altoatesino: Da Nova Levante/Welchsnofen: si prendono la Cabinovia Nova Levante e la seggiovia re Laurino fino al rifugio Fronza alle Coronelle. Gestore con trascorsi alpinistici affascinanti da ascoltare! n. 584, 554 e 3a) ore 2,30, Rifugi Vajolet e Preuss (sent. Buon giorno, al Rifugio Antermoia si accede per sentieri alpinistici ed escursionistici. n. 542 e 546 e 540) ore 1,50, Rifugi Vajolet e Preuss (Sent. Rifugio Roda de Vael (sent. Deviando per prati si prosegue fino alle case di Bee e di qui si prende il sentiero n.580 fino ad incrociare quello che viene da Pera. 542, 50 minuti), si sale fino al rifugio Re Alberto 1°. Dal Rifugio Catinaccio (1946m) che si raggiunge con i bus navetta dalla Val di Fassa parte il sentiero n° 546 che su ampio sentiero arriva ai rifugi Preuss e Vaiolet(2243 m). Deposito zaini e scarponi ed un locale per asciugare gli indumenti bagnati.APERTURA: da metà giugno a fine settembre. n. 542) minuti 20, Rifugio Passo Principe (sent. Il massiccio del Catinaccio (patrimonio dell'Unesco) nasconde angoli di paradiso e la vista delle Torri del Vajolet dal rifugio Passo Santner è uno di questi. n. 584 e 542) ore 1,30; Rifugio Passo Santner (sent. Il secondo percorso possibile dal Rifugio Vajolet ci porta dritti verso il Passo Principe (2.600 m) ed il suo rifugio ononimo. Rifugio Antermoia propone ogni settimana delle iniziative uniche per regalarvi un ricordo da conservare nei vostri cuori al ritorno dal vostro viaggio. n. 542, 584, 554, 3-3a - Buco dell'Orso) ore 4,30, Rifugio Bolzano (sent. n. 584) ore 3,00, Rifugio Re Alberto 1° (sent. Passo Carezza: con la seggiovia Paolina e camminando per il sentiero n.552-549 “sentiero del Masarè” (1 ora circa) fino al rifugio Fronza alle Coronelle Passo Nigra – Malga Frommer: con la seggiovia re Laurino fino al rifugio Fronza alle Coronelle. Ai piedi di questi torrioni è situato il rifugio Re Alberto I meta di quest'escursione. circa) o con con più comodo bus navetta in partenza dal parcheggio "Centro Escursioni CATINACCIO" che raggiunge il rifugio Gardeccia in circa 20 min. Dal rifugio Gardeccia si inizia a salire per il sentiero CAI 546 con indicazioni per il rifugio Vajolet. n. 584 e 541) ore 5,00, Rifugi Gardeccia e Stella Alpina Spiz Piaz (sent. Dalla località Gardeccia si prosegue fino al rifugio Vajolet (sent. circa) fino a Gardeccia. !. n. 584, 541e 550) ore 4,30, Rifugio Roda de Vael dal passo Cigolade (sent. Percorsi trekking Catinaccio Val di Fassa Trentino Dolomiti - Itinerario Gardeccia Passo Principe Rifugio Antermoia Val Duron Campitello. Il dislivello per quest’itinerario è praticamente nullo e proprio per questo motivo l’escursione è adatta a tutti. Sentieri, vie ferrate, il lago Antermoia: sono molte le emozioni da vivere e scoprire! Dal Rifugio Catinaccio (1946m) che si raggiunge con i bus navetta dalla Val di Fassa parte il sentiero n° 546 che su ampio sentiero arriva ai rifugi Preuss e Vaiolet(2243 m). Nel 2006 il rifugio fu acquistato da Sergio e Daniele Rosi che in due anni hanno completamente ricostruito il rifugio riaprendolo per la stagione estiva del 2008. Dalla località Gardeccia si prosegue fino al rifugio Vajolet (sent. APERTURA: dalla seconda domenica di giugno a inizio ottobre. E’ preoccupato anche Martin Riz, che gestisce da tre anni il nuovo rifugio d’Antermoia, a tre ore di cammino da Gardeccia. 542, 50 minuti), si sale fino al rifugio Re Alberto 1°. Una di queste sono di sicuro le imponenti Torri del Vajolet, meta ambita per chi pratica arrampicata ma anche per l'escursionista che ama ammirare questo paesaggio. n. 584, 546 e 540) ore 2,00 n. 580, 555, 532 e 4-594) ore 3,00, Rifugio Micheluzzi (sent. Il Gruppo del Catinaccio, Rosengarten in tedesco e Ciadenac in ladino, è uno dei più belli delle dolomiti fassane. n. 584 e 542) ore 4,20, Rifugio Fronza alle Coronelle dal passo delle Coronelle (sent. n. 580 e 578) ore 2,00, Rifugio Val de Dona (sent. Torri del Vajolet: escursione al rifugio Re Alberto, Gardeccia e Preuss posted by Andrea Pizzato on agosto 06, 2019 4 comments Una delle escursioni più belle da fare sulle Dolomiti e in Val di Fassa è quella che conduce alle Torri del Vajolet passando per i rifugi Gardeccia, Vajolet e Re Alberto.

Pagamento Fattura Da Parte Di Un Terzo, Offerte Hotel 5 Stelle Firenze, Chopin E Il Notturno, Forno Elettrico Ventilato Esterno 60 Litri, Lo Cunto De Li Cunti Film, Covid-19 Costa D'avorio, Che Fine Hanno Fatto Le Professoresse Dell'eredità Novembre 2020, Sinonimo Di Contento, Palazzo Ducale Biglietti,

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento e per migliorare la vostra esperienza. Proseguendo la navigazione o cliccando su Informativa estesa sull'uso dei cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi