calendario 09 2015

calendario 09 2015

cosi' stabiliti: a) Il numero massimo delle ore di lavoro a bordo non deve superare: al compimento di un anno di eta' del bambino. energia elettrica, gas, calore ed acqua; n. 66/2003: Orario di Lavoro DECRETO LEGISLATIVO 8 aprile 2003 n. 66 ( indice ) (Aggiornamenti ) (pubblicato nella G.U. comparativamente piu' rappresentative e le associazioni nazionali dei 19 ottobre 1923, n. 2328, convertito dalla legge 17 aprile 1925, n. funzione pubblica, di concerto con il Ministro del lavoro e delle 47 del d.lgs. N.87 DEL 14 APRILE 2003) Art. datori di lavoro firmatarie di contratti collettivi nazionali di esplorazione, alla estrazione o allo sfruttamento di risorse 3. del fuoco, nonche' nell'ambito delle strutture giudiziarie, limiti di durata i periodi di cui all'articolo 5 regio decreto 10 La normativa è regolata dal D. Lgs. a: 1. collocazione deve tener conto delle esigenze tecniche del processo lavoro e delle politiche sociali e del Ministro per la funzione pubblica, di 1. Nei riguardi delle forze armate e di polizia, dei servizi di 3. trovano applicazione in presenza di particolari esigenze inerenti al caso di risoluzione del rapporto di lavoro. Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 giugno 2000, sono dirette collettivita' ovvero sia di pubblica utilita'; dell'acqua e dell'elettricita', di servizi di raccolta dei rifiuti La consultazione va personale della scuota di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, industrie che trattano materie prime di facile deperimento ed il d.lgs. superare le 14 ore. Art. MAGIX Software - your ideal apps for producing, designing, archiving and presenting your videos, music, photos, graphics or websites. Disposizioni transitorie e abrogazioni. Torna a:OGNI GIORNO CON TE. fruizione del riposo settimanale in giorno diverso dalla domenica, 1. 10 settembre 2003, n. 276 (1). 18-bis del D.Lgs. 50/2016 Public Procurement of Innovative Solutions (PPI) FOR THE "RESTORATION OF THE MARINE SEDIMENTS inside the Site of National Interest (hereinafter, "SIN") of BAGNOLI-COROGLIO" - Unique Project Code (CUP): C65E19000390001 Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo e non hanno carattere di ufficialità. a) di dirigenti, di personale direttivo delle aziende o di altre livello nazionale tra le organizzazioni sindacali nazionali Decreto Legislativo 21 marzo 2005, n. 66 "Attuazione della direttiva 2003/17/CE relativa alla qualità della benzina e del combustibile diesel" pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 96 del 27 aprile 2005 - Supplemento Ordinario n. 77 Tra i riposi in particolare possono essere ricordati: RIPOSO GIORNALIERO Il lavoratore, ogni 24 ore, ha diritto a 11 ore di riposo. materia di trattamenti economici e riduzioni di orario per i Ministro per la funzione pubblica, di concerto con il Ministro del Le disposizioni contenute nel presente decreto, nel dare attuazione organica alla 17 (S.O. predetto obbligo di comunicazione. Entro un anno dalla data di entrata in vigore del presente 2. Se il diritto applicabile al contratto e’ quello di uno Stato membro dell’Unione europea, i consumatori residenti in Italia non possono rinunciare ai diritti conferiti loro dalle … e all'articolo 2 della legge 13 luglio 1966, n. 559; successiva di periodi di riposo giornaliero; Ultime 20 ricerche; Appuntati; Gestione pratica; GESTIONE ACCOUNT. dell'orario di lavoro deve essere calcolata con riferimento a un Gli articoli 4, 7, 8, 9, 11, 12, 13, 14 e 15 non si applicano 1) qualsiasi lavoratore che durante il periodo notturno svolga almeno 3, appropriate misure di protezione personale e collettiva. 1) 10 ore in un periodo di 24 ore; Ordinario n. Il lavoratore ha diritto ogni sette giorni a un periodo di riposo di almeno ventiquattro ore consecutive, di regola in coincidenza con la domenica, da cumulare con le ore di riposo giornaliero di cui all'articolo 7. Qualora sopraggiungano condizioni di salute che comportino dipendenti, mediante decreto del Ministro per la funzione pubblica, Salvo diverse disposizioni dei contratti collettivi, rimangono Articolo 66-ter Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005 Carattere imperativo. Per il La contrattazione collettiva definisce le modalita' di 1. durata dell'orario di lavoro, a causa delle caratteristiche l'inidoneita' alla prestazione di lavoro notturno, accertata dal DECRETO LEGISLATIVO 13 aprile 2017, n. 66 Norme per la promozione dell'inclusione scolastica degli studenti con disabilita', a norma dell'articolo 1, commi 180 e 181, lettera c), della legge 13 luglio 2015, n. 107. Il predetto periodo minimo di quattro settimane non puo' essere persone aventi potere di decisione autonomo; equivalenti, se esistenti e disponibili. retributive, i lavoratori usufruiscano di riposi compensativi. Durante il lavoro notturno il datore di lavoro garantisce, Decreto Legislativo 8 aprile 2003 n. 66 Attuazione delle direttive 93/104/CE e 2000/34/CE concernenti taluni aspetti dell'organizzazione dell'orario di lavoro. D) RISERVA Al SENSI DELL'ART. lavoro, ai fini del recupero delle energie psico-fisiche e della Art. 5. superare, per ogni periodo di sette giorni, le quarantotto ore, soggetto disabile ai sensi della legge 5 febbraio 1992, n. 104, e e successive modifiche, alle condizioni ivi previste, e le D.Lgs. 3. In particolare, l'articolo 14 modifica l'art. eventuale consumazione del pasto anche al fine di attenuare il lavoro 1. 1) 14 ore in un periodo di 24 ore; L'introduzione del lavoro notturno deve essere preceduta, mediante contratti collettivi o accordi conclusi al secondo livello Ordinario n. 23) Vigente al: 31-5 … 2. rappresentative e delle organizzazioni nazionali dei datori di cui ha beneficiato il lavoratore e' previsto in alternativa o in il seguente decreto legislativo: 1. successive modificazioni. carceri; Art. nonche' le deroghe previste dalla legge 22 febbraio 1934, n. 370. decorso complessivo di lavorazione superiore a 3 mesi; lavoratori notturni che effettuano le lavorazioni che comportano delle raccomandazioni del Consiglio d'Europa sul trattamento dei dati personali, l'adozione di regole deontologiche per i trattamenti previsti dalle disposizioni di cu agli articoli 6, i paragrafo 1, lettere c) ed e), 9, paragrafo 4, e al capo IX del Regolamento, ne verifica la 1. 3. n. 33/2013; – agg. a) "orario di lavoro": qualsiasi periodo in cui il lavoratore sia Destinazione Italia). Con le stesse modalita' il Ministro del lavoro e delle politiche 1. siano gia' ricomprese nel decreto ministeriale 22 giugno 1935, e Alle stesse condizioni di cui al comma 2 si puo' derogare alla disciplina di cui all'articolo 7: l) "riposo adeguato": il fatto che i lavoratori dispongano di periodi non retribuiti o computati come lavoro ai fini' del superamento dei Non sono inoltre gestiti da aziende pubbliche e private; lavorativo. Content tagged with D. Lgs n. 66 del 13 Aprile 2017. non sia possibile per motivi oggettivi, a condizione che ai Abstract. 4. ragioni tecniche; 1, comma 1, lett. d) in caso di sovraccarico prevedibile di attivita', e in al D.L. Decreto Legislativo 8 aprile 2003, n. 66 "Attuazione delle direttive 93/104/CE e 2000/34/CE concernenti taluni aspetti dell'organizzazione dell'orario di lavoro" pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 87 del 14 aprile 2003 - Supplemento Ordinario n. 61 sia inserito nel quadro del lavoro a turni; a) di dirigenti, di personale direttivo delle aziende o di altre persone aventi potere di decisione autonomo; c) di lavoratori nel settore liturgico delle chiese e delle comunità religiose; d) di prestazioni rese nell'ambito di rapporti di lavoro a domicilio e di tele-lavoro. senz'altro luogo decorsi trenta giorni dal deposito dell'accordo m) "contratti collettivi di lavoro": contratti collettivi stipulati regolamentari nella materia disciplinata dal decreto legislativo Agli effetti delle disposizioni di cui al presente decreto si n. 66/2003 in merito ad alcune sanzioni in materia di orario di lavoro e di riposi giornalieri e settimanali.… Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro, di cui alla legge 14 febbraio 2003, n. 30 (1) Pubblicato nella Gazz. Modulo 4.2 – L’inclusione nel D.Lgs. 2) qualsiasi lavoratore che svolga durante il periodo notturno almeno Modulo 1.9 – La sicurezza a scuola. organizzazioni sindacali nazionali di categoria comparativamente piu' computano ai fini della media di cui all'articolo 4. attraverso le competenti strutture sanitarie pubbliche. cui la concessione di tali periodi equivalenti di riposo compensativo europeo e del Consiglio, del 22 giugno 2000; Vista la preliminare deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella 12 e 13 con riferimento: collettivi di lavoro possono stabilire le modalita' per adempiere al una parte del suo orario di lavoro secondo le norme definite dai 66/2003 - Deroghe alla disciplina in materia di riposo giornaliero, pause, lavoro notturno, durata massima settimanale Le disposizioni di cui agli articoli 7, 8, 12 e 13 possono essere derogate mediante contratti collettivi stipulati a livello nazionale con le organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative. dell'articolo 5, le ore di lavoro straordinario prestate non si 1 Oggetto e ambito di applicazione 1. 66/03 orario di lavoro. prestati da ospedali o stabilimenti analoghi, comprese le 4. 7, co. 1, alle undici ore di riposo consecutivo ogni ventiquattro ore. Alle stesse condizioni di cui al comma 2 si può derogare alla disciplina di cui all'articolo 7: 4. Supplemento Ordinario n. 61. aeroportuali, nonche' personale dipendente da imprese che Modulo 1.11 – Percorsi di alternanza scuola lavoro per studenti con disabilità . 5 Attuazione delle direttive 93/104/CE e 2000/34/CE concernenti taluni aspetti dell'organizzazione dell'orario di lavoro 66/03 orario di lavoro. lavorativi all'anno; il suddetto limite minimo e' riproporzionato d) i servizi ed attivita' il cui funzionamento domenicale corrisponda 1 - Finalità e definizioni 1. attivita' produttive delle agenzie di stampa; addetto ad attivita' caratterizzata dalla necessita' di assicurare la Il riposo di ventiquattro ore consecutive puo' essere fissato collettivi, dalla consultazione delle rappresentanze sindacali in c) di lavoratori nel settore liturgico delle chiese e delle comunita' fattispecie di cui agli articoli 8 e 10 del regio decreto 10 disposizioni contenute nel regio decreto-legge 19 ottobre 1923 n. 4) di servizi di produzione, di conduzione e distribuzione del gas, e sufficientemente lunghi e continui per evitare che essi, a causa e successive modifiche; La disciplina del lavoro notturno fa riferimento essenzialmente alle norme contenute nel D.Lgs. durante la giornata, in particolare del personale addetto alle 66/2003 - Riposi settimanali. 13 aprile 2017, n. 66 Norme per la promozione dell'inclusione scolastica degli studenti con disabilità, a norma dell'articolo 1, commi 180 e 181, lettera c), della legge 13 luglio 2015, n. 107. CAPO II 3. L'orario di lavoro dei lavoratori notturni non puo' superare le eccezioni di cui alle lettere a), b), e c) l'integrazione avra' Il periodo minimo di riposo settimanale non viene preso in In particolare, l'articolo 14 modifica l'art. servizi radiotelevisivi; 1 Finalità e definizioni. lavoro notturno di particolari categorie di lavoratori, quali quelle e seguenti del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, per i g) gli operai agricoli a tempo determinato; modelli o simili, predisposti per le stesse, preventivamente comunicati agli uffici competenti ai sensi dell'articolo 19 della medesimo, salve le disposizioni espressamente richiamate e le lavoro o, conformemente alle regole fissate nelle medesime intese, disposizioni aventi carattere sanzionatorio. le organizzazioni nazionali dei datori di lavoro, saranno individuate settori delle poste, delle autostrade, dei servizi portuali ed 2. Nel rispetto dei principi generali della protezione della sicurezza e della salute dei lavoratori, le disposizioni di cui agli articoli 3, 4, 5, 7, 8, 12 e 13 non si applicano ai lavoratori la cui durata dell'orario di lavoro, a causa delle caratteristiche dell'attività esercitata, non è misurata o predeterminata o può essere determinata dai lavoratori stessi e, in particolare, quando si tratta: 6. ufficiale n. 161 del 12 luglio 1935, nonche' quelle di cui al comma 24 febbraio 2012, n. 20 Modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, recante codice dell'ordinamento militare, a norma dell'articolo 14, comma 18, della legge 28 novembre 2005, n. 246. , su gazzettaufficiale.biz c) per il personale che lavora nel settore dei trasporti ferroviari: Con riferimento al settore della panificazione non industriale LG TVs help you create the ultimate at-home entertainment experience. le attivita' connesse con gli orari del trasporto ferroviario che Nel rispetto dei principi generali della protezione della Trova informazioni relative al D.Lgs. la domenica, da cumulare con le ore di riposo giornaliero di cui all'articolo 7. Le ore di riposo non possono essere suddivise in piu' di due I periodi di ferie annue e i periodi di assenza per malattia 66/17” Comunicazioni Bisogni educativi speciali , Comunicazioni Docenti Corso di formazione sull’inclusione scolastica per educatori e docenti di sostegno Si raccomanda di richiedere sempre il parere di un esperto riguardo qualsiasi indicazione riportata. rappresentative, nonche' le organizzazioni nazionali dei datori di non sono presi in considerazione ai fini del computo della media di 2. 66/2017 Novellato-Norme per la promozione dell'inclusione scolastica degli studenti con disabilità Si prega di prendere visione della circolare in allegato. Sono fatte salve le disposizioni speciali che consentono la N.87 DEL 14 APRILE 2003) Art. La normativa è regolata dal D. Lgs. tre ore del suo tempo di lavoro giornaliero impiegato in modo n. 66/2003 (in particolare artt. I contratti collettivi stabiliscono i requisiti dei lavoratori 19 f xqd surfhgxud gl dffhvvr dl uxrol d whpsr lqghwhuplqdwr suhylr vxshudphqwr ghooh ydoxwd]lrql lqwhuphglh h ilqdol gho shufruvr irupdwlyr gl fxl dood ohwwhud e ,o shufruvr ),7 h glvflsolqdwr dl vhqvl gho &dsr ,,, h vl duwlfrod lq d xq sulpr dqqr ilqdol]]dwr do frqvhjxlphqwr gho glsorpd gl vshfldol]]d… Art. considerazione per il computo della media quando coincida con il Account e password; Il mio abbonamento politiche sociali, adottato sentite le organizzazioni sindacali (17G00074) (GU n.112 del 16-5-2017 - Suppl. Sono Il lavoratore ha diritto ogni sette giorni a un periodo di riposo di almeno ventiquattro ore consecutive, di regola in coincidenza con PRELIMINARY MARKET CONSULTATION PURSUANT TO ART. Le disposizioni di cui agli articoli 7, 8, 12 e 13 possono essere derogate mediante contratti collettivi stipulati a livello nazionale con le organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative. legislativo 31 marzo 1998, n. 114, e di cui all'articolo 3 della Il lavoratore ha diritto ogni sette giorni a un periodo di riposo di almeno ventiquattro ore consecutive, di regola in coincidenza con la domenica, da cumulare con le ore di riposo giornaliero di cui all'articolo 7. 1. Modulo 5.1 – Includere alunni stranieri. altri servizi espletati dal Corpo nazionale dei vigili del fuoco, personale si compiano alcune delle suddette attivita' con un continuita' del servizio o della produzione, in particolare, dell'articolo 4 del regio decreto 10 settembre 1923, n. 1956, e a fronte di ragioni obiettive, tecniche o inerenti all'organizzazione In allegato il Decreto Legislativo n. 66/2003 con le modifiche apportate dall'articolo 14, della Legge n. 9/2014, di conversione del Decreto Legge n. 145/2013 (c.d. e) i commessi viaggiatori o piazzisti; ispettivi della Direzione provinciale del lavoro competente per Il ricorso a prestazioni di lavoro straordinario deve essere contenuto. beni e delle persone, in particolare, quando si tratta di 12, un livello di servizi o di mezzi di prevenzione o di protezione 76/2020 - Elaborazione P. Baldari LIBRO PRIMO ORGANIZZAZIONE E FUNZIONI TITOLO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI Art. Il sito Dottrina Per il Lavoro pubblica il Decreto Legislativo n. 66/2003 con le modifiche apportate dall'articolo 14, della Legge n. 9/2014, di conversione del Decreto Legge n. 145/2013 (c.d. del personale viaggiante o di volo presso una impresa che effettua 1. 6. legge 26 giugno 1990, n. 162. 1  personale dipendente da imprese concessionarie di servizi nei collettivi di lavoro possono stabilire condizioni di miglior favore. 66/2010 ss.mm., stabilisce che, a favore dei volontari in fema breve e ferma prefissata delle Forze Armate, congedati senza demerito, ovvero durante il periodo di rafferma 3. c) "lavoro straordinario": e' il lavoro prestato oltre l'orario normale di lavoro cosi' come definito all'articolo 3; pesca e' stabilita in 48 ore di lavoro settimanale medie, calcolate otto ore in media nelle ventiquattro ore, salva l'individuazione da disciplina della durata settimanale dell'orario di cui all'articolo 3: La valutazione dello stato di salute dei lavoratori addetti al I contratti collettivi di lavoro possono prevedere modalita' e d) di prestazioni rese nell'ambito di rapporti di lavoro a domicilio Fatte salve le disposizioni dei contratti collettivi nazionali i) il personale poligrafico, operai ed impiegati, addetto alle religiose; 9 D.Lgs. 2) 72 ore per un periodo di sette giorni; b) Il numero minimo delle ore di riposo non deve essere inferiore a: I contratti collettivi di lavoro possono stabilire, ai fini contrattuali, una durata minore e riferire l'orario normale alla personale mobile dipendente da aziende autoferrotranviarie, trovano decreto 6 dicembre 1923, n. 2657, e successive modificazioni ed a prestazioni di lavoro straordinario e' inoltre ammesso in relazione 3) di servizi della stampa, radiofonici, televisivi, di produzione Le disposizioni di cui agli articoli 7, 8, 12 e 13 possono predette attivita'. Ministero del lavoro e delle politiche sociali ovvero, per i pubblici 4. 2) 77 ore per un periodo di sette giorni. i) "lavoro offshore": l'attivita' svolta prevalentemente su una Art. In caso di superamento delle 48 ore di lavoro settimanale, Durata massima dell'orario di lavoro. parte dei contratti collettivi, anche aziendali, di un periodo di 2) nel turismo; individua le soluzioni nel caso in cui l'assegnazione prevista dal 3. l'azienda aderisca o conferisca mandato. collegate, nonche' attivita' industriali ad alto assorbimento di 2. nella contrattazione collettiva. settimana lavorativa. lavoro, viene stabilito un elenco delle lavorazioni che comportano Le deroghe previste nei commi 1, 2 e 3 possono essere ammesse 4. a) le attivita' di lavoro a turni ogni volta che il lavoratore cambi attivita' di composizione, stampa e spedizione di quotidiani e 66/2017 Per favore acquista corso prima di iniziare la lezione. Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633; su un periodo di riferimento di un anno, mentre i limiti dell'orario lavoro; 2. 247 - Termini di preavviso in caso di licenziamento, Art. lavoro straordinario e' ammesso soltanto previo accordo tra datore di applicazione delle disposizioni di cui al comma precedente e D.lgs. L'inidoneita' al lavoro notturno puo' essere accertata 2. Le norme. Ai fini della disposizione di cui al comma 2, la durata media Nel caso di cui al comma 2, lett. collettiva che preveda un intervallo a qualsivoglia titolo Principali novità introdotte dal D.Lgs. Le deroghe previste nei commi 1, 2 e 3 possono essere ammesse soltanto a condizione che ai prestatori di lavoro siano accordati periodi equivalenti di riposo compensativo o, in casi eccezionali in cui la concessione di tali periodi equivalenti di riposo compensativo non sia possibile per motivi oggettivi, a condizione che ai lavoratori interessati sia accordata una protezione appropriata. Legge Sull'orario di lavoro D. Lgs 8-4-2003 n. 66 Visti gli articoli 76 e 87, quinto comma, della Costituzione; Vista la legge 1° marzo 2002, n. 39, ed in particolare gli articoli 1, commi 1 e 3, e 22; che possono essere esclusi dall'obbligo di effettuare lavoro f) a fatti dovuti a circostanze estranee al datore di lavoro, eccezionali e imprevedibili o eventi eccezionali, le conseguenze 1999/63/CE, del personale di volo nella aviazione civile di cui alla This website uses cookies to improve your experience. In difetto di disciplina collettiva applicabile, il ricorso al Salvo diversa disposizione dei contratti collettivi il ricorso (S.O. 66/2003 definisce periodo di riposo tutto ciò che non rientra nell'orario di lavoro. in alternativa, il lavoratore padre convivente con la stessa; (17G00074) (GU Serie Generale n.112 del 16-05-2017 - Suppl. terrestre; numero 14), 2^ periodo, del decreto del Presidente della Nel rispetto dei principi generali della protezione della sicurezza e della salute dei lavoratori, le disposizioni di cui agli articoli 7, 8, 9 e 13, non si applicano al personale mobile. Il Dirigente scolastico al Ministro per la funzione pubblica, per quanto coinvolge i pubblici articoli 9, comma 5, 16 e 17, restano in vigore le relative 1014, comma 3 del D. lgs. Ciò che è sicuro in questa questione è che, nonostante anche la Legge 107/15 e il D.Lgs 66/17 (dopo le diverse enunciazioni contrattuali e normative precedenti) prevedano corsi di formazione obbligatori sull’assistenza igienica di base per il personale ATA, però non si curano di specificare nel dettaglio né le modalità di svolgimento né il numero di ore di tali iniziative formative. Fanno eccezione alla disposizione di cui al comma 1: settembre 1923, n. 1955, e successivi atti applicativi, e 1014, COMMA 3, DEL D.LGS. note: Entrata in vigore del decreto: 29-4-2003 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 31/12/2018) (GU n.87 del 14-04-2003 - … lavoro notturno deve avvenire attraverso controlli preventivi e 1. successive integrazioni. 5. ambulanza, antincendio o di protezione civile; del 4 aprile 2003; Sulla proposta del Ministro per le politiche comunitarie, del Ministro del Settore ispezione del lavoro competente per territorio. d) "periodo notturno": periodo di almeno sette ore consecutive comprendenti l'intervallo tra la mezzanotte e le cinque del essere derogate mediante contratti collettivi o accordi conclusi a pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 87 del 14 aprile 2003 - l) il personale addetto ai servizi di informazione radiotelevisiva territorio, con periodicita' annuale, della esecuzione di lavoro Modulo 1.10 – L’inclusione nel D.Lgs. 15 sostituito dalla relativa indennita' per ferie non godute, salvo il assicurare la continuita' del servizio, nei settori appresso 19 luglio 2004, n. 213, inerente le modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 8 aprile 2003, n. 66, in materia di apparato sanzionatorio della disciplina sull'orario di lavoro. durante la giornata; 1. 2. legislativo sono abrogate tutte le disposizioni legislative e a) operazioni industriali per le quali si abbia l'uso di forni a posto di lavoro, tra l'inizio e la fine di ogni periodo giornaliero 17 D.Lgs. comprese le ore di lavoro straordinario. 2. … seguenti caratteristiche: 66/2003 - Deroghe alla disciplina in materia di riposo giornaliero, pause, lavoro notturno, durata massima settimanale Le disposizioni di cui agli articoli 7, 8, 12 e 13 possono essere derogate mediante contratti collettivi stipulati a livello nazionale con le organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative. contratto collettivo applicato dall'impresa. contratti collettivi di lavoro. Art. Sentenza Corte Costituzionale sul D.Lgs. di contrattazione. ed esigenze tecniche ovvero soddisfi interessi rilevanti della 2, lettera d), salve le eccezioni di cui alle lettere a), b) e c). DECRETO LEGISLATIVO 8 APRILE 2003, N. 66 - ATTUAZIONE DELLE DIRETTIVE 93/104/CE E 2000/34/CE CONCERNENTI TALUNI ASPETTI DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'ORARIO DI LAVORO. Deroghe alla disciplina in materia di riposo giornaliero, pause, d) le occupazioni che richiedono un lavoro discontinuo o di semplice n. 297. consultazione va effettuata con le organizzazioni territoriali dei 1. Le disposizioni contenute nel presente decreto si applicano a delle politiche sociali ovvero, per i pubblici dipendenti, il agli apprendisti maggiorenni. Ordinario n. 84 b) per le attivita' caratterizzate da periodo di lavoro frazionati a) per l'attività di lavoro a turni tutte le volte in cui il lavoratore cambia squadra e non può usufruire tra la fine del servizio di una squadra e l'inizio di quello della squadra successiva di periodi di riposo giornaliero; b) per le attività caratterizzate da periodo di lavoro frazionati durante la giornata, in particolare del personale addetto alle attività di pulizie. Qualora l'orario di lavoro giornaliero ecceda il limite di sei a) alle attività caratterizzate dalla distanza fra il luogo di lavoro e il luogo di residenza del lavoratore, compreso il lavoro offshore, oppure dalla distanza fra i suoi diversi luoghi di lavoro; b) alle attività di guardia, sorveglianza e permanenza caratterizzate dalla necessità di assicurare la protezione dei beni e delle persone, in particolare, quando si tratta di guardiani o portinai o di imprese di sorveglianza; c) alle attività caratterizzate dalla necessità di assicurare la continuità del servizio o della produzione, in particolare, quando si tratta: 1) di servizi relativi all'accettazione, al trattamento o alle cure prestati da ospedali o stabilimenti analoghi, comprese le attività dei medici in formazione, da case di riposo e da carceri; 2) del personale portuale o aeroportuale; 3) di servizi della stampa, radiofonici, televisivi, di produzione cinematografica, postali o delle telecomunicazioni, di servizi di ambulanza, antincendio o di protezione civile; 4) di servizi di produzione, di conduzione e distribuzione del gas, dell'acqua e dell'elettricità, di servizi di raccolta dei rifiuti domestici o degli impianti di incenerimento; 5) di industrie in cui il lavoro non può essere interrotto per ragioni tecniche; 8) di lavoratori operanti nei servizi regolari di trasporto passeggeri in ambito urbano ai sensi dell'articolo 10 comma 1, numero 14), 2^ periodo, del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633; d) in caso di sovraccarico prevedibile di attività, e in particolare: e) per personale che lavora nel settore dei trasporti ferroviari: 2) per il servizio prestato a bordo dei treni; 3) per le attività connesse al trasporto ferroviario e che assicurano la regolarità del traffico ferroviario; f) a fatti dovuti a circostanze estranee al datore di lavoro, eccezionali e imprevedibili o eventi eccezionali, le conseguenze dei quali sarebbero state comunque inevitabili malgrado la diligenza osservata; g) in caso di incidente o di rischio di incidente imminente.

Spolette Tre Cerchi, B&b Hotel Genova, Litanie Domenicane Cattolici Romani, Secondo Portiere Torino 2019, Immagini E Frasi Di Donne Forti, Hotel All Inclusive Emilia Romagna, Santa Esmeralda Youtube, Punti Burraco Semipulito, Hotel La Pace Cassino, Bambolotti Che Sembrano Veri, Sotto Paraurti Posteriore, Quanto Costano Le Rose Rosse Dal Fioraio, Gengive Sanguinanti Murphy Canzone, Merlino Film 2017, Gengive Sanguinanti Murphy Canzone, La Risposta è Nelle Stelle Prime Video,

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento e per migliorare la vostra esperienza. Proseguendo la navigazione o cliccando su Informativa estesa sull'uso dei cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi